Graziella

postato in: Attualità, Personale | 0

Il periodo continua ad essere lento, molto lento, ma questa notizia è troppo commemorativa e nostalgica! Non volevo mancasse dal blog.

Dici Graziella e la mente vola veloce ai ruggenti anni ’60, quando la mitica, l’unica ed originale bicicletta pieghevole italiana, disegnata da Rinaldo Donzelli, veniva pubblicizzata come “la Rolls Royce di Brigitte Bardot“. Vero e proprio prezioso gioiello per collezionisti e amanti del vintage di tutto il mondo, la Graziella, udite, udite, ritorna sulle nostre strade, conservando il profumo di libertà e l’aria sbarazzina di 50 anni fa.

Graziella

Grazie alla Bottecchia Cicli srl, storica azienda italiana riconosciuta a livello mondiale per la qualità e lo stile delle sue biciclette, da oggi la tradizione si fonde con la tecnologie, dando vita a un nuovo design, che riflette l’anticonformismo e il carattere distintivo del modello originale e ne conserva fascino e valori. Disponibile in tre colorazioni (il Bianco Brigitte, il Blu Salvador e il Nero Passione), al tempo stesso, la nuova bicicletta pieghevole made in Italy si configura come un prodotto completamente nuovo ed innovativo, soprattutto grazie alla componentistica e ai suoi accessori tecnologici hi-tech di ultima generazione, oltre che fashion. L’elemento distintivo, niente paura, è rimasto inalterato rispetto allo storico modello: è il visual con la “G” nella famosa forma esagonale, elemento che viene riproposto sul campanello, sulla sella, sui cerchi e forgiato a rilievo sul telaio. Caratteristica particolare, invece, è il faro anteriore a led integrato nel telaio. È così che si presenta la nuova Graziella, ideale per tutta la famiglia.

www.gizmodo.it

Lascia un commento