• Il giovane statunitense Harry Manners di Reading, alto più di 2 metri, ha deciso di arruolarsi nell’esercito: ha spiegato di avere preso tale decisione perché, a causa della sua corporatura fuori dal comune, spendeva troppo per vestirsi.
  • Caroline Lisfranc, una desiner francese, ha lanciato una linea d’abbigliamento e accessori i cui articoli sono profumati con deliziosi aromi quali cioccolato, cocco e fragola.
  • Una mattina del 1981, i muri di Milano apparvero tappezzati di manifesti in cui si avvertiva la popolazione che, con effetto immediato, le banconote da 5.000 e da 10.000 lire erano da ritenersi fuori corso. Ovviamente si trattava di una burla. Era il 1° aprile.
  • Alcuni anni fa, in segno di protesta contro le restrizioni circa l’uso della radio e della tv imposte dalla direzione di un carcere nei pressi di Cleveland, la città dell’Ohio, una dozzina di detenuti ruppero le tubature dell’acqua delle loro celle, situate al quinto piano dell’edificio, causando l’allagamento delle sottostanti aule di udienza e degli uffici amministrativi. In conseguenza di ciò, i processi in corso dovettero essere sospesi e gli uffici evacuati.
  • Riciclando l’alluminio è possibile ridurre anche del 95% il consumo energetico necessario per produrlo. Il risparmio è invece di circa il 70% per la plastica, del 40 per la carta e del 30 per il vetro.
  • La tedesca Rita Breck non si allontana mai dalla propria abitazione di Stoccarda senza aver prima avviato la riproduzione di una videocassetta della durata di circa tre ore: solo in questo modo è sicura che l’amato cane di nome Shitzu se ne starà tranquillo durante la sua assenza.
  • I cetacei, come i delfini e le balene, discendono da mammiferi terrestri, quadrupedi e carnivori. Nel corso dell’evoluzione, gli arti anteriori si sono trasformati in pinne natatorie, quelli posteriori sono scomparsi e la coda è divenuta uno strumento propulsore. Come tutti i mammiferi, essi hanno sangue caldo e allattano i piccoli, ma sul loro corpo, tanto simile a quello dei pesci per la forma affusolata, è praticamente mancante il pelame dei loro remotissimi antenati. la loro origine è molto antica: ebbero una grande diffusione sulla Terra nel Miocene, epoca che va da circa 23 a 5 milioni di anni fa.
  • A causa di una malattia che gli procurava un fortissimo prurito, Marat era costretto a passare ore e ore a mollo in una vasca da bagno che si era fatto appositamente costruire, dotata di un’asse che gli serviva da scrittoio. Fu proprio mentre lavorava seduto in quella vasca che venne pugnalato daCarlotta Corday.
  • Malgrado lo scetticismo degli scienziati, vi è chi ritiene che il sistema migliore per prevedere i terremoti resti nell’osservazione dei comportamenti degli animali. Nel 1975, per esempio, poche ore prima che la città cinese di Haicheng fosse devastata da un sisma, galline, serpenti, rane e cani erano apparsi particolarmente sovreccitati: alcune fonti sostengono che fu proprio l’allarme suscitato da ciò a consentire a molti di mettersi in salvo.
  • Fino al ‘600 il vino rosso era considerato una bevanda rozza, adatta alle classi inferiori. Infatti, come ci rivela un testimone del tempo, era convinzione diffusa che, facendone un consumo abituale, una persona avrebbe sviluppato una “forza grande”, ma sarebbe diventata anche “furiosa e d’ingegno bestiale”.
  • Una banda di rapinatori argentini si è introdotta in una piccola stazione di provincia e, dopo aver immobilizzato il personale, s’è messa in attesa di un convoglio che trasportava valori. Il treno, però non passava e dopo un’ora di snervante incertezza i ladri, ormai in preda alla paura, hanno liberato tutti i prigionieri e sono scappati. I malviventi ignoravano che esso si trovava a meno di 200 m, fermo davanti a un semaforo rosso che il personale non aveva avuto il tempo di far diventare verde prima della loro irruzione.
  • Dopo essere stato respinto da 63 donne a causa della sua marcata balbuzie, il tedesco Konrad Muller ha deciso di farsi monaco e si è ritirato in un convento nel quale vige la regola del silenzio.
  • L’ondata emotiva che fece seguito all’attentato terroristico delle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 lasciò il segno anche sui giocattoli. Un’azienda specializzata nella produzione di soldatini mise in commercio con grande successo un bambolotto con le fattezze dell’allora sindaco di New York, Rudolph Giuliani, divenuto molto popolare per il modo in cui aveva gestito l’emergenza dopo la tragedia.

  • L’imperatrice Elisabetta d’Austria(più nota con il soprannome di Sissi) era ossessionata dal proprio aspetto fisico, tanto da non permettere che le sue fotografie fossero diffuse prima che qualche ritoccatore di negativi avesse fatto sparire dal suo volto i segni dell’età.

  • La civetta ha gli occhi nella parte anteriore della testa e non ai lati come la grande maggioranza degli uccelli. Grazie a ciò, similmente agli altri predatori notturni, ha una più ampia visione tridimensionale e una maggior possibilità di vedere le prede anche con poca luce. I suoi occhi, tuttavia, sono fissi nella cavità oculare e per guardare di lato essa non può ruotarli, ma deve girare la testa.
  • Il termine slogan deriva dall’espressione sluagh-gharim che in gaelico, l’antica lingua celtica parlata ancor oggi in Scozia, significa “grido di guerra”. Uno slogan efficace dev’essere infatti forte, breve e soprattutto incisivo, appunto come le urla lanciate in battaglia.
  • Nella tradizione biblica e islamica, con i nomi di Gog e Magog vengono genericamente indicate certe popolazioni asiatiche bellicose e selvagge, la cui minaccia è sempre incombente: sulle fantasiose carte geografiche di età medievale, queste genti apparivano circondate da una gigantesca muraglia di bronzo, al cui interno, secondo una leggenda, sarebbero state rinchiuse da Alessandro Magno.
  • La propoli è una sostanza resinosa, prodotta dalle gemme degli alberi, che le api raccolgono e, dopo averla elaborata, utilizzano per sigillare le fessure dell’alveare, oppure per far aderire tra loro i favi e per creare alla loro superficie una sorta di verniciatura protettiva: essa, infatti, evita che i batteri e funghi parassiti vi facciano presa. Le virtù di tale sostanza erano note già in tempi antichi: gli Egizi, ad esempio, la usavano per l’imbalsamazione, ed i Greci se ne servivano per favorire la cicatrizzazione delle ferite.
  • Risvegliandosi dopo un’operazione alle vene varicose, una 65 di Metz ha scoperto con orrore di essere stata anche sottoposta a un radicale quanto non programmato intervento di lifting al viso, che l’aveva ringiovanita di anni. Per nulla felice, la donna ha fatto causa al medico che l’aveva operata senza il suo consenso, lamentandosi del fatto che nessuno la riconosceva più- Il chirurgo plastico è stato condannato a pagare una multa e risarcire la vittima con varie migliaia di euro.
  • “Scrivere – disse un romanziere – è come lanciare un petalo di rosa nel Grand Canyon e aspettare impazienti di sentire il rumore provocato dalla caduta”.
  • In Cina, già nel secolo XI d.C. era in uso una sorta di primitiva bussola: era un ago, calamitato strofinandone la punta su un pezzo di magnetite, che veniva sospeso a un filo di seta (per gli spostamenti terrestri, attraverso le zone desertiche) oppure infitto in un piccolo sughero che galleggiava in un recipiente pieno d’acqua (nel caso di viaggi per mare).
  • Nel corso degli ultimi trent’anni, ossia da quando molti Paesi vi hanno allestito basi scientifiche permanenti, in Antartide sono stati trovati oltre 12.000 meteoriti, numero tre volte maggiore di quello dei meteoriti raccolti nel resto del pianeta nei due secoli e mezzo precedenti.
  • Due ricercatori americani hanno elaborato una stima del valore economico rappresentato da tutti gli insetti selvatici viventi negli Stati Uniti: prendendo in considerazione, concimazione, controllo dei parassiti e nutrimento per altri animali, risulta che tali insetti valgono ben 50 miliardi di dollari per l’industria della caccia e della pesca, e 7,5 miliardi per l’agricoltura.
  • La Spezia è stata la prima città italiana ad avviare un servizio sperimentale di videotelefono per sordomuti negli uffici pubblici, grazie ad alcuni addetti, opportunamente addestrati a interpretare il linguaggio dei segni, possono interloquire con chi non parla né sente.
  • E’ venuto prima l’uovo o la gallina? Un pasticciere austriaco ha interpretato il dilemma a modo suo, esponendo in vetrina una fantasiosa creazione: un enorme uovo di Pasqua, dentro il quale c’era una gallina di cioccolato, che conteneva un secondo uovo, dentro cui c’era un’altra gallina e poi ancora uovo, che racchiudeva infine… un punto interrogativo.
  • Anche in passato, numerosi uomini di cultura del nostro paese si lamentarono dell’uso di termini stranieri nella lingua italiana: tra questi, va ricordato il letterato piemontese Gian Francesco Galeani Napione di Cocconato, che nella sua opera “Dell’uso e dei pregi della lingua italiana” (1791-92) si battè appassionatamente contro la dilagante moda della lingua francese e dei libri forestieri.
  • I film di animazione Galline in fuga, del 2000 e Wallace & Gromit – La maledizione del coniglio umano, premiato con l’Oscar 2005, sono stati realizzati con la laboriosa tecnica del passo uno, fotografando cioè gli svariati personaggi di plastilina in 24 posizioni leggermente diverse per ciascun secondo di proiezione. Nick Park, che è tra gli autori di entrambe le pellicole ha raccontato che la troupe di Wallace & Gromit, formata da ben 250 persone, quando non si presentavano contrattempi riusciva a realizzar non più di tre secondi di film al giorno.
  • E’ statisticamente provato che gli automobilisti di carnagione chiara sono più soggetti di altri ad essere abbagliati dai fari delle vetture che incrociano.
  • La grande attrice Ingrid Bergman nacque nel 1915 e morì nel 1982, proprio nel giorno del suo compleanno (29 agosto).