• Si ha notizia di attinie, gli animali marini simili a fiori e noti più comunemente come anemoni di mare, che sono vissute in acquario per ottant’anni e più.
  • Sono le vibrazione delle loro ali a causare il ronzio delle api: in un secondo battono fino a 200 volte.
  • Gli oceani che coprono la Terra hanno in media una profondità di 3800 m.
  • Nel corpo umano, il cuore pompa tra i 5 e i 6 litri di sangue al minuto. Si calcola che in un giorno esso spenda una quantità di energia equivalente a quella che serve per sollevare un peso di 70 chili fino a 300 metri d’altezza.
  • Il 21 marzo del 1855, il piccolo mercantile inglese Waterloo, che navigava nelle acque del Mare del Nord con un carico di grano, affondò in pochi minuti, speronato da una grossa balena. Fortunatamente, non vi furono vittime.
  • I Lapponi, che tra le loro attività principali hanno l’allevamento delle renne, si trovano spesso a dover fronteggiare qualcuno di tali animali che, in preda a crisi di pazzia, gira forsennatamente in tondo: in quel caso bisogna purtroppo abbatterlo, dal momento che l’unica alternativa che potrebbe far rinsavire l’animale si dice sia quella, molto ardua, di riuscire a tagliargli un pezzo di coda.
  • Plinio il Vecchio racconta che un giorno certi mercanti fenici, accingendosi a preparare un pasto, accesero un fuoco usando dei pani di salnitro: questo, scaldato dal fuoco assieme alla sabbia, si fuse formando un fluido trasparente. Così, secondo lo studioso latino, sarebbe stato scoperto dall’uomo il metodo della lavorazione del vetro.
  • Le Corbusier sosteneva che le case non sono altro che macchine fatte per viverci dentro.
  • I più vasti giacimenti di antracite degli Stati Uniti sono concentrati nella Pennsylvania.
  • In media, le persone riescono a memorizzare i numeri che sono composti al massimo di nove cifre.
  • Nel mondo, la prima cattedra d’egittologia fu creata nel 1831 a Parigi per Jean-François Champollion, lo studioso che 9 anni prima, grazie alla stele di Rosetta, aveva trovato la chiave di lettura dei geroglifici egizi.
  • Ogni giorno in Italia si spediscono quasi 9 milioni di lettere.
  • In Grecia, tanto nel periodo più antico che in quello classico, gli uomini portavano la barba: incominciarono a tagliarla solo all’epoca di Alessandro Magno, anche se quella del volto rasato non divenne mai una moda tale da conquistare tutti.
  • Un grossa quercia può facilmente arrivare a possedere, all’incirca, 250.000 foglie.
  • Le uova che l’ape regina depone possono essere fecondate o no: nel primo caso ne nasceranno femmine feconde o operaie, nel secondo caso solamente maschi (fuchi).
  • Se tu urlassi x 8 anni, 7 mesi e 6 giorni, produrresti abbastanza energia sonora x riscaldare una tazza di caffè.
  • Se tu producessi costantemente flautolenze x 6 anni e 9 mesi, il gas risultante fornirebbe energia equivalente a quella di una bomba atomica.
  • L’orgasmo di un maiale dura 30 minuti.
  • Durante gli sforzi violenti, la frequenza delle pulsazioni del nostro cuore può aggirarsi intorno ai 200 battiti al minuto, ossia triplicarsi rispetto a quella normale.
  • L’attrice di Holliwood Ruth Gillette, famosa negli anni ’30 per lo smagliante sorriso, assicurò i propri denti per 100.000 dollari.
  • Ogni anno quasi 9.000 Statunitensi si feriscono seriamente usando gli stuzzicadenti.
  • Dagli ultimi dati disponibili risulta che lo Zimbabwe è il più povero Paese del mondo: il suo reddito pro-capite è pari ad appena 55 dollari USA l’anno.
  • Il nome del tulipano deriva dalla voce turca “tulbent = turbante”, a motivo della forma stessa del fiore.
  • Palermo fu fondata dai fenici, che la chiamarono forse Ziz (=fiore). Furono poi dei naviganti greci che le diedero l’attuale nome.
  • Nel 1920 le autorità giapponesi resero grandi onori all’italiano Arturo Ferrarin, che aveva guidato un’avventurosa trasvolata di circa 18.000 Km da Roma a Tokyo con un biblano Ansaldo S.V.A. 9, effettuata in 106 giorni con mezzi di fortuna: la bussola, ad esempio, gli era stata regalata all’ultimo momento da un pilota belga, la carta di navigazione era un atlante sottratto a un ministero e la tela delle ali si era lacerata ed era stata ricucita in più punti.
  • L’estensione totale del deserto del Sahara è di poco inferiore a quella degli Stati uniti.
  • Il rapinatore di diligenze Charles Bolles si distingueva tra i banditi del selvaggio west per le sue maniere insolitamente cortesi e per l’abitudine di entrare in azione con indosso uno spolverino bianco e la testa coperta da un sacco di farina.
  • All’inizio di ogni nuova stagione, gli eschimesi hanno l’abitudine di gettare in mare un pezzo di fegato del primo animale marino catturato; questo costituisce un’offerta a Sedna, la dea del mare vagamente simile a una sirena, la quale, secondo la tradizione, con la propria lampada alimenta la vita di tutte le creature che vivono nell’oceano.
  • Una leggenda d’epoca medievale racconta il viaggio della durata di sette anni, compiuto daSan Brandano alla ricerca del paradiso. in essa si narra che ne corso delle sue peregrinazioni il monaco irlandese incontrò un “castello di cristallo galleggiante” sulle acque del mare: secondo alcuni, si tratta di una fra le più antiche descrizioni di un Iceberg.
  • In un’affollata sala per concerti a Copenaghen, Kurt Bisch agitava con vigore la bacchetta per dirigere un’orchestra composta da 37 donne, quando a un tratto s’è accorto che la cintura aveva ceduto e i pantaloni si erano afflosciati fino alle caviglie rivelando un paio di allegri boxer a strisce. L’intero corpo orchestrale ha abbandonato ridendo gli strumenti e s’è lanciato alla volta del direttore, allo scopo di impossessarsi dei suoi boxer come ricordo. Fortunatamente per lui, tre robusti inservienti sono intervenuti con prontezza e lo hanno trascinato lontano dalle grinfie delle ammiratrici in delirio. Rifugiatosi in bagno, ne è uscito solo dopo aver ottenuto la promessa che le donne sarebbero tornate tranquille ai loro strumenti. Il giorno dopo, ha donato l’agognato indumento intimo alle orchestrali, come pezzo da esporre nel museo del teatro.
  • I polmoni di un uomo adulto filtrano circa 10.000 litri d’aria al giorno.
  • Quando Paracelso, il grande scienziato svizzero del ‘500, morì, gli fu dedicato il seguente epitaffio: “Quanto di perfetto vi fu in Paracelso, gli venne da Dio; ciò che ebbe di cattivo gli venne dal diavolo.”
  • Da anni, soprattutto negli Stati Uniti, numerosi datori di lavoro offrono a proprie spese corsi di yoga e di meditazione zen a dipendenti e manager, per evitare loro di ricorrere a cure e ricoveri in ospedale a causa di disturbi dovuti allo stress e al sovraffaticamento. E’ stato calcolato che il miglior rendimento ottenuto grazie a tali corsi consente alle aziende un risparmio di 200 miliardi di dollari l’anno.
  • Secondo un’antica credenza diffusa in Giappone, le volpi sono animali infidi e pericolosi. Come se non bastasse, i kokiteno, cioè i loro spiriti, lo sarebbero ancora di più: avrebbero la capacità di assumere sembianze umane, trasformandosi in volpi-mannare con l’intento di fare del male agli incauti e agli sprovveduti.
  • Nella specialità sportiva dell’immersione in apnea denominata “No limit”, non esiste alcun limite di peso della zavorra nella fase di discesa (che nella specialità dell’assetto cariabile, invece, non deve superare i 30 chili); nella risalita, è inoltre permesso l’uso di mezzi gonfiabili (vietati nell’assetto variabile). Con tale modalità, l’austriaco Herbert Nitsh il 14 giugno del 2007 ha raggiunto la strabiliante profondità di 214 metri.
  • L’antica città irachena di Samarra, che s’estende sulla riva sinistra del fiume Tigri, raggiunse il suo massimo splendore verso la metà del secolo IX d.C., sotto il califfo al-Mutawakkil: a quell’epoca essa contava ben 18 palazzi con i tetti d’oro.
  • In Finlandia, l’ammontare delle multe è calcolato in modo che sia proporzionato al reddito del trasgressore. E’ capitato così che quando Jussi Salonoja, ricchissimo erede del titolare di un’industria d’insaccati, è sfrecciato nel centro di Helsinki a 80 km orari, ossia 40 sopra il limite consentito, si è visto affibbiare una contravvenzione di ben 170.000 euro.
  • Ancora in piena età vittoriana, in Gran Bretagna vigeva l’antica legge detta del Deodando, (dal latino “Deo Dandum” = da offrire a Dio”) secondo la quale ciascun oggetto che avesse provocato la morte di una persona doveva essere sequestrato e consegnato al sovrano, il quale ne avrebbe fatto l’uso che avesse ritenuto migliore. a tale legge si appellarono nel 1838 gli oppositori delle neonate ferrovie, allorché lo scontro tra due locomotive determinò la morte dei conducenti, e il veicolo ritenuto responsabile fu confiscato.
  • A Stoccarda, l’acrobata Johann Traber è riuscito a guidare una Smart Roadster collocato su cavi d’acciaio a 53 m d’altezza, restando in equilibri sul tetto.
  • Il 19 giugno 1944, una cagnetta di razza foxhound di proprietà dello statunitense W. N. Ely diede alla luce 23 cuccioli: sopravvissero tutti.
  • La scrittrice inglese Rumer Godden (1907-1998) che fu autrice di numerosi romanzi, poesie e saggi, a 4 anni imparò a leggere, a 5 sapeva scrivere, e a 7 aveva già completato un’autobiografia.