Più bici per tutti in Europa

postato in: Attualità | 0

Se tutta l’Europa fosse come Copenaghen, dove il 26% delle persone che si muovono in città usa la bicicletta, ci sarebbero  10 mila morti all’anno in meno a causa dell’inquinamento. E inoltre si creerebbero quasi 80mila nuovi posti di lavoro legati alla manutenzione e alla vendita delle biciclette. Lo afferma un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) presentato a Parigi al meeting 4HLM.

Benefici
Gli esperti europei hanno calcolato sia le minori emissioni dovute all’uso delle bici sia i posti di lavoro per la vendita e la manutenzione, ma anche nella progettazione e nella realizzazione delle piste ciclabili. Per l’Italia è stata presa in considerazione la città di Roma, che potrebbe da sola creare oltre 3 mila impieghi salvando 151 persone.  «Il ritorno di questo tipo di investimenti è enorme», ha commentato Zsuzsanna Jakab, direttore di Oms Europa, «e include nuovi lavori e persone più sane perché fanno più attività fisica, oltre a meno incidenti stradali e rumore e una maggiore qualità dell’aria». In Europa, sottolinea il documento, ci sono almeno 500 mila morti l’anno a causa dell’inquinamento, 90mila persone uccise in incidenti stradali e 70 milioni di persone esposte al rumore eccessivo.

Lascia un commento